cnv-comunicazione-nonviolenta-durga

Corsi di Comunicazione
Comunicazione Nonviolenta/CNV

Percorso formativo di approfondimento e pratica di Comunicazione Empatica e Nonviolenta

COS’É LA CNV
La Comunicazione Nonviolenta© (CNV) è stata sviluppata da Marshall Rosenberg, psicologo americano fondatore del CNVC (Centro per la Comunicazione Nonviolenta – www.cnvc.org), raccogliendo una serie di elementi comunicativi propri della nostra natura e sviluppati già da altri pensatori e in altre culture.

Marshall Rosenberg ha studiato per anni ciò che favorisce l’intesa e la serenità fra gli esseri umani e ciò che invece li fa allontanare dalla propria natura empatica, fino all’innesco di violenza verbale e/o fisica.
Nel corso delle sue ricerche Rosenberg ha messo in evidenza lo scollamento esistente tra la nostra natura umana (che è di per sé empatica, ossia dotata di tutti gli strumenti per rimanere in armonia col fluire della vita) e il nostro linguaggio corrente, caratterizzato da consuetudini e da strumenti culturali che, nel tentativo di rendere la comunicazione chiara ed efficace, spesso conducono proprio a risultati opposti.
La CNV è dunque l’insieme di alcune riflessioni fondamentali sulla relazione e sul linguaggio che sfociano poi in alcuni strumenti chiari e concreti, direttamente applicabili alle proprie situazioni quotidiane. La CNV ci conduce in modo dolce e contemporaneamente molto profondo a riflettere sui nostri automatismi di pensiero e di parola e ci aiuta a prendere consapevolezza di cosa è efficace e di cosa non lo è al fine di una maggiore serenità con noi stessi e con gli altri.

La CNV ci guida oltre il recinto del mondo duale e conflittuale dove si oppongono torto VS ragione, giusto VS sbagliato, bravo VS cattivo, lodevole VS deprecabile, etc.
Con la CNV scopriamo e impariamo ad abitare in uno spazio relazionale nuovo e possibile in cui nessuna voce prevarica sull’altra e nessuna ne risulta quindi oppressa. Qui incontrarsi con la diversità ci è facile e risulta arricchente, non ci fa più paura, ha il sapore e la rassicurazione della nostra comune umanità.
La Comunicazione Nonviolenta è uno strumento integrale perché è efficace contemporaneamente sia come strumento di consapevolezza di sé e degli altri, sia come strumento di relazione (Comunicazione, Azione, Uso efficace delle proprie risorse, sostegno per gli altri), sia come strumento per vivere e trasformare i conflitti.
La CNV si sta dimostrando molto efficace nelle sessioni di coaching e di formazione individuale perché, senza utilizzare analisi né diagnosi, aiuta il cliente ad esplorare aspetti profondi del proprio vissuto e a chiarire le dinamiche di pensiero che ne caratterizzano il linguaggio interiore, l’umore e le relative scelte di vita.
Inoltre, la sessione individuale ha valenza formativa in quanto offre al cliente degli strumenti di espressione e di ascolto che resteranno sempre disponibili nel bagaglio personale.
La CNV è molto efficace nella trasformazione dei conflitti perché offre un ascolto pienamente rispettoso a tutte le persone coinvolte.
Grazie a questa qualità di ascolto, le persone sono mosse a staccarsi da strategie specifiche e riescono ad intraprendere un dialogo basato sui bisogni e valori universali che accomunano tutti gli esseri umani.

Marshall Rosenberg, che ha creato la CNV, dice che abbiamo tutti un “problema di linguaggio” perché negli anni della nostra crescita ci hanno insegnato e siamo stati abituati ad usare un linguaggio analitico e giudicante che ci aliena dai nostri bisogni e dalla connessione interiore a ciò che vogliamo. L’intento della CNV è di ristabilire un altro tipo di linguaggio fra gli adulti e anche fra gli adulti e le nuove generazioni, infatti si sta diffondendo sempre più nelle scuole di tutto il mondo come modo di interpretare la comunicazione pedagogica.

Dalla valutazione dei progetti nei quali la CNV ha avuto un ruolo, emerge con evidenza crescente che il tempo investito ha dato i suoi frutti: in cinque differenti progetti che si sono tenuti nelle scuole in Svezia durante il 2008-2009 (che hanno coinvolto 137 insegnanti), l’80% degli insegnanti ha riferito di essere diventato più sicuro nell’affrontare i conflitti e il 67% ha riportato di avere incrementato la propria capacità di cooperare costruttivamente con gli studenti ed i colleghi.

Gestire i conflitti in modo costruttivo crea le fondamenta per un ambiente di lavoro nel quale i valori democratici sono intrecciati con l’insegnamento e quindi contribuiscono all’apprendimento. Il modello della CNV si basa sull’esprimere onestamente i propri bisogni e le proprie richieste in una data situazione e ascoltare i bisogni e le richieste degli altri.
L’obiettivo è di creare un’intesa e di ottenere sostegno per un processo di comunicazione reciproco.

(“Comunicazione Nonviolenta. Un modo per promuovere un dialogo rispettoso nelle scuole” www.skolande.se)

  • Diventare consapevoli dei bisogni fondamentali di tutti gli esseri umani
  • Trasformare i pensieri e le parole che rovinano le relazioni
  • Comunicare le nostre necessità con richieste costruttive
  • Ascoltare gli altri in modo da creare benessere per tutti
  • Mediare i conflitti e usare il potere in modo condiviso
  • Coltivare Pace e Collaborazione in famiglia, nelle scuole e oltre

OBIETTIVI

Conoscere e usare la Comunicazione Nonviolenta di Marshall Rosenberg in varie situazioni e relazioni.
Offrire le basi di Comunicazione Nonviolenta e una serie di “mappe operative” per poterla applicare nelle varie tipologie di conflitto che viviamo nelle nostre giornate:

1) conflitti interni, quando siamo irrequieti, nervosi, pensierosi, ecc.;
2) conflitti interpersonali, quando siamo coinvolti in un conflitto o in un litigio o abbiamo una difficoltà di intesa e di comunicazione con una o più persone,
3) conflitti esterni, quando siamo esterni a problemi o conflitti altrui e il nostro ruolo può essere di supporto alla singola persona (conflict coaching) o al dialogo fra due o più persone (mediatore formale o informale).

PER CHI?

Il corso è pensato per chiunque voglia migliorare la propria vita e la propria professione acquisendo abilità empatiche nell’ambito della Comunicazione Nonviolenta e nella trasformazione nonviolenta dei conflitti.
Consigliato in particolare a coloro che lavorano al servizio delle persone e a figure professionali quali: operatori olistici, educatori, counselor, coach, psicologi e in generale a chi opera nell’ambito dell’Aiuto

IL CORSO
Le Lezioni seguono questo schema:

TEORIA, DIMOSTRAZIONE E PRATICA
La parte frontale della lezione offre ai partecipanti le basi teoriche della CNV, spiegando e dimostrando le tecniche di uso e di mediazione, il cui apprendimento è affidato all’attività pratica, fondamentale alla CNV.

ESERCIZI E GIOCHI DI RUOLO
L’apprendimento esperienziale avviene tramite gli esercizi e i giochi di ruolo: il modo migliore che abbiamo trovato per acquisire rapidamente le abilità per usare la CNV in ogni situazione e per mediare i conflitti.

UN PASSO ALLA VOLTA
Per rendere le competenze più facili e veloci da imparare e da integrare, le introduciamo attraverso esercizi propedeutici con difficoltà crescenti.
Tra un seminario e l’altro, che abbiamo opportunamente distanziato fra loro, sono previste la Pratica quotidiana dell’AutoConnessione e due pratiche settimanali con gli altri compagni di corso per consolidare le abilità acquisite in aula.

Vedi a questo proposito LA PRATICA SETTIMANALE nella sezione PROGRAMMA.

I contenuti che Davide Facheris ci propone sono tratti dal programma annuale Mediare La Vita – Mediate Your Life (vedi anche www.mediateyourlife.com) a cui si sovrappone per metodo e intenti.
Mediare la Vita sviluppa il lavoro di Marshall Rosenberg, fondatore della Comunicazione Nonviolenta (CNV), utilizzando tecniche innovative per applicare il linguaggio dei bisogni e gli strumenti della CNV alla mediazione di tutti gli aspetti del conflitto: interni, interpersonali ed esterni.

CONTENUTI

1° WEEKEND/Frequentabile anche a sé
Scegliere la Pace: le basi della Comunicazione Nonviolenta

  • I primi 3 passi della Comunicazione Nonviolenta e le distinzioni chiave: conoscere Osservazione, Sensazioni-Emozioni e Bisogni; saperli distinguere da Valutazioni, Pensieri e Strategie.
  • Auto Connessione: creare connessione con sé stessi di fronte a qualsiasi stimolo esterno.
  • Piano d’azione individuale, per applicare la Comunicazione Nonviolenta al proprio percorso di vita e alle proprie relazioni.
  • 4 modi per rispondere a messaggi difficili.
  • Pratica dell’Intensità livello base: per conoscere sé stessi e le proprie reazioni di fronte agli stimoli esterni.

2° WEEKEND
Ascolto di sé e Ascolto dell’altro

  • Ascolto Empatico con la CNV
  • Trasformare l’immagine Nemica
  • Piangere/Celebrare/Apprendere
  • Dare e Ricevere Feedback per l’apprendimento, livello 1
  • L’Ascolto Empatico nella Mediazione. Il Modello delle tre sedie.

3° WEEKEND
Il mondo interiore e la relazione con l’esterno.

  • Mediazione dei conflitti interiori: creare dialogo fra le diverse voci dentro di noi.
  • Pratica dell’Intensità livello avanzato
  • Espressione di sé in modo empatico e costruttivo: Richieste e non pretese,scelte e azioni guidate dall’empatia.
  • Dare e Ricevere Feedback per l’apprendimento, livello 2 e 3.

4° WEEKEND
Vivere l’Empatia in ogni situazione. Dare sostegno a sé stessi e agli altri con la CNV.

  • Visione e mappa complessiva della CNV
  • Domande e Risposte + dimostrazioni e uso della CNV in situazioni realiportate dai partecipanti.
  • Approfondimento e potenziamento delle mappe apprese fino ad ora.
  • Gioco di ruolo dell’Immagine Nemica o altro a richiesta.
  • Mappa di mediazione avanzata applicata a vari conflitti interiori,interpersonali ed esterni.

PRATICA A CASA
La CNV si esprime nella pratica più ancora che nella teoria, per questo motivo applicarsi il più possibile alla sperimentazione e alla messa in pratica farà la differenza per l’apprendimento e l’integrazione della CNV quale effettivo strumento da impiegare nella vita e nella professione.
Per questo motivo in classe vengono proposte delle pratiche da svolgere settimanalmente a casa tra un incontro e l’altro.
Le pratiche consistono in esercizi da fare soli, in coppia e in triadi: l’obiettivo è quello di praticare a casa ciò che si è conosciuto in aula.
Durante i Seminari verranno proposti esercizi, simulazioni e giochi di ruolo che i partecipanti potranno svolgere ritrovandosi di persona, oppure tramite telefono o videochiamata online (es. Skype).
Per questo motivo in classe verrà agevolato un momento per lo scambio e gli accordi tra i partecipanti, affinché le pratiche settimanali possano avere luogo, secondo le necessità di ciascuno.
Verrà creata una mailing list di supporto al percorso alla quale parteciperà anche il Docente Davide Facheris, tramite la quale sarà possibile fare domande e condividere esperienze e dubbi a supporto delle esercitazioni settimanali.
Totale ore di pratica a casa: 3 ore settimanali x 16 settimane = 48 ore
La PRATICA A CASA non è obbligatoria: è consigliata in quanto la riteniamo molto efficace ed utile ai fini dell’apprendimento e dell’integrazione della CNV nel proprio vivere.
Non è oggetto di verifica da parte del Trainer e verrà autodichiarata dal partecipante. Verranno rilasciati due attestai di frequenza diversi in base alla scelta di svolgere o meno le pratiche a casa.

MANUALISTICA
Il corso comprende la Dispensa redatta da Davide Facheris e distribuita da Durga.

Davide Facheris

Davide Facheris

Docente

Formazione in Comunicazione Nonviolenta

Davide Facheris è laureato in Scienze Politiche Relazioni Internazionali a indirizzo Cooperazione, Sviluppo e Pace presso Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
È formatore presso il CNVC (Center for Nonviolent Communication). Ha esperienza come formatore, consulente relazionale, facilitatore della comunicazione e delle decisioni nei gruppi e nei conflitti. www.davidefacheris.com
Padre di tre bambini, dal 2010 studia, pratica e divulga con passione la Comunicazione Empatica Nonviolenta© di Marshall Rosenberg. Si è formato con trainer certificati presso il CNVC (the Center for Nonviolent Communication) fondato da M. Rosenberg.
Ha frequentato alcuni percorsi sulla mediazione dei conflitti e sulla facilitazione dei processi decisionali di gruppo. È ormai prossimo alla certificazione come trainer del CNVC (www.cnvc.org).

www.davidefacheris.com

Quota di partecipazione al
1° WEEKEND

Euro 220,00

Quota di partecipazione al
2°/3°/4° WEEKEND

Euro 620,00
in due rate da 310,00 Euro
• 1° rata entro il 2 Dicembre
• 2° rata entro il 27 Gennaio

Quota di partecipazione ai

4 WEEKEND

Euro 780,00
in due rate da 390,00 Euro
• 1° rata entro il 28 Ottobre
• 2° rata entro il 2 Dicembre

AMMISSIONE
Il corso è aperto a tutti.

PREREQUISITI
Non vi sono prerequisiti.
Il 1° Weekend è particolarmente indicato anche ad un pubblico generico, che vuole avvicinarsi alla CNV. Gli altri 3° Weekend hanno carattere maggiormente professionale.

ISCRIZIONI
Per iscriversi al corso è necessario versare l’intera quota dovuta entro le date indicate, a mezzo bonifico bancario sul conto corrente presso Fineco Bank

IBAN  IT84S0301503200000003602343

intestato a Durga Formazione di Valeria Bellesia
o di persona a TOPOS in Via Pinelli 23, Torino su appuntamento al 335/7513020, in contanti o assegno bancario.

LEZIONI PERSE/ASSENZA
La presenza a tutto il corso è condizione importante e necessaria per la corretta fruizione del contenuto.
In caso di assenza il corsista ha diritto in via di cortesia a riaccedere gratuitamente alla/e lezione persa/e in occasione di un edizione successiva del corso.
Nel caso in cui non vengano più erogate edizioni successive del corso, o ne vengano cambiati parzialmente i contenuti o lo schema, il corsista non ha nulla da pretendere da Durga.

ABBIGLIAMENTO
Non è richiesto un abbigliamento particolare.

INFORMAZIONI PRATICHE/CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE
Non è richiesto materiale particolare se non quello consueto per prendere appunti.
Le registrazioni audio sono ammesse.
Non è richiesto un abbigliamento particolare.
Le pause pranzo del corso nel weekend durano circa un’ora e sono autogestite: è anche possibile portare del cibo da casa e consumarlo in aula.
Le iscrizioni si chiudono all’eventuale raggiungimento del numero limite di partecipanti.
Il posto sarà tenuto occupato solo in presenza del saldo.
Il corso sarà avviato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.
N° Minimo dei partecipanti 7, numero massimo 30.
N.B. La quota di partecipazione versata non potrà essere restituita nemmeno parzialmente e per nessun motivo.
Solo in caso di gravi e documentati motivi di salute che obblighino l’iscritto all’interruzione del corso, sarà possibile riaccedere al corso successivamente, senza oneri e nella misura di quanto non usufruito.
In alternativa, in caso di impossibilità di partecipazione, può essere comunicato il nominativo di una persona interessata a frequentare al proprio posto, purché la comunicazione avvenga prima dell’inizio del corso.
In caso di eventuale non attivazione del corso, la quota versata sarà restituita per intero.
I contenuti e il calendario possono subire variazioni per cause impreviste. In questo caso sarà nostra premura avvisare tempestivamente i partecipanti.
Con l’iscrizione al corso, si accettano implicitamente tutte le regole qui elencate.