OPERATORE IN RIEDUCAZIONE VISIVA
VISUAL TRAINER METODO BATES

Corso di Formazione Professionale in

RIEDUCAZIONE VISIVA
Visual Trainer in Metodo Bates

Migliorare la capacità visiva e prevenire le patologie del sistema visivo

OBIETTIVI
Il Corso di Formazione in RIEDUCAZIONE VISIVA, condotta da Amalia Gorni, Visual Trainer e Direttrice Didattica di Durga, e arricchita autorevolmente dal Dott. Mario Cigada, Medico Oculista, forma Operatori della Rieducazione Visiva che possono operare in autonomia sia tramite l’esclusivo utilizzo delle tecniche qui imparate, sia in sinergia con altre già acquisite e all’interno della propria Professione Olistica d’Aiuto.

PER CHI?
Il Corso di Formazione in RIEDUCAZIONE VISIVA è rivolto a chi già opera nell’ambito del benessere e dell’aiuto (naturopati, kinesiologi, shiatsuki, omeopati, cromopuntori, riflessologi, agopuntori, nutrizionisti, counselours, ecc…) ed in generale agli operatori di discipline corporee ed energetiche che intendono integrare la rieducazione visiva tra le tecniche impiegate, ma anche per ortottisti e oculisti che intendano conoscere e/o adottare il metodo.
È anche indicato a chi desidera utilizzare questo metodo per il proprio sviluppo personale e per indagare a fondo il proprio difetto visivo.

LA VISIONE E LA PROPOSTA DIDATTICA
Partendo dal presupposto che una tecnica olistica può essere consigliata ed insegnata efficacemente solo se profondamente maturata su di sé, il Corso di Formazione in RIEDUCAZIONE VISIVA parte dall’accrescimento della consapevolezza di sé attraverso l’impiego di tecniche e strumenti adatti a promuovere, stimolare e perfezionare l’ascolto.
In questo senso, parte dello scopo didattico è finalizzato al raggiungimento di una miglior comprensione del funzionamento dell’essere umano in rapporto alla funzione visiva, partendo proprio dall’esperienza diretta di ciascun partecipante.
L’ascolto di sé, condizione per poter agire efficacemente sulla rieducazione visiva altrui e da cui si sviluppa l’approfondimento e l’apprendimento delle tecniche, viene allenato attraverso:

  • La comprensione del funzionamento del proprio sistema fisico-psichico-animico e della relazione tra il disagio e la sua manifestazione.
  • La comprensione della tipologia (di cosa) e della forma (di come) della risposta che il sistema corpo fornisce attraverso la manifestazione della disfunzione visiva, mostrando in questo modo il suo disagio.
  • L’ attivazione soggettiva mediante:
    1. la consapevolezza della propria percezione sensoriale visiva,
    2. l’identificazione e l’esame del proprio difetto visivo messo in atto dal sistema corpo a compensazione, per arginare la sofferenza provocata dal disagio.
  • La ricerca e l’evidenziazione delle risorse adeguate per affrontare la difficoltà e la sofferenza, tramite l’indirizzamento dell’attenzione verso la profondità della propria coscienza e secondo le ricerche effettuate ad inizio ‘900 dal Dr. Bates e dai suoi prosecutori che continuarono lo studio e l’esplorazione del mondo delle risposte ai problemi visivi.

Ovvero, partendo dall’assunzione della responsabilità verso sé stessi e attivando le proprie potenziali capacità, ci si appropria dell’atteggiamento idoneo per procedere nella direzione di migliorare la qualità nella propria vita e dunque di potersi porre come punto di riferimento e di aiuto verso gli altri.

Un Operatore di Rieducazione Visiva deve necessariamente:

  • IMPARARE A GUARDARE per comprendere e riordinare il PASSATO (i ricordi)
  • IMPARARE A VEDERE per vivere nel PRESENTE (il qui ed ora)
  • IMPARARE A CREARE per immaginare il FUTURO (i sogni)

CONTENUTI
Il Corso di Formazione in RIEDUCAZIONE VISIVA prevede lo sviluppo di una particolare attenzione verso la capacità di profondo ascolto, allo scopo di aumentare la consapevolezza di ciò che viene percepito intimamente a livello fisiologico, emozionale e psichico, nella fase inconscia di risposta agli stimoli esterni e con la conseguente manifestazione del disagio.

DIFETTO VISIVO E DISAGIO
Considerando il sistema-corpo nel suo assieme fisico-psichico-animico, si studiano le dinamiche dell’espressione generale del disagio per comprendere, come e con che modalità, l’individuo manifesti il disagio a livelli diversi più o meno consapevoli e di come una manifestazione a livello fisico (una disfunzione, una malattia…) possa non essere necessariamente messa in relazione ad un disagio emozionale, in quanto quest’ultimo non è vissuto a livello conscio.

TECNICHE DI EVIDENZIAZIONE E CONSAPEVOLIZZAZIONE
Le tecniche di questo gruppo che vengono sperimentate ed apprese nella Formazione, sono destinate all’indispensabile evidenziazione delle naturali quanto inconsce correzioni mentali, delle variazioni emozionali e dei processi fisici e cerebrali (cervello limbico/ ipotalamo/sistema neurovegetativo/sistema endocrino), arrivando ad individuare e a comprendere profondamente le dinamiche che hanno costretto un soggetto a rinunciare al perfetto funzionamento dei propri occhi.

TECNICHE DI RIEDUCAZIONE
Le attività visive apprese sono molteplici: Il Palming, il Sunning, l’Asterisco (gli esercizi di movimento dei bulbi oculari), le Oscillazioni (ammorbidire le tensioni del corpo evitando stati ansiogeni)… sono forse tra le più note. Il training visivo si avvale di un complesso schema di tecniche e sistemi di rieducazione, con differenti valenze di applicazione. Sperimentati ed appresi nel loro insieme, queste tecniche esistemi di rieducazione si rivelano un apparato di correzione veramente efficace per risvegliare il corretto modo di vedere ed in modo che le dinamiche vengano perfettamente assimilate in ogni soggetto, con ogni tipo di difetto visivo. Ampio spazio sarà dato all’apprendimento funzionale e pratico della CORRETTA RESPIRAZIONE elemento fondamentale di un corretto, appagante e piacevole sentire della vita che scorre nel corpo.

VISTA E POSTURA
Un importante Modulo è dedicato alla relazione tra il sistema visivo e il sistema posturale, condotto da Mario Cigada, allo scopo di aumentare le competenze e le possibilità di impiego delle tecniche di rieducazione apprese.
Questo Modulo, costituito da Anatomia, Fisiologia e Vista e Postura, è fruibile anche separatamente dal resto del percorso e può interessare direttamente anche chi si occupa in modi diversi del corpo: Posturologi, Fisioterapisti, Osteopati, Kinesiologi ecc…

SCHEMA DEL CORSO
Il corso è costituito da due Sezioni frequentabili anche separatamente:

FORMAZIONE
6 Weekend di formazione in aula, con lezioni frontali ed esperienziali di gruppo
TIROCINIO
2 Sabati dedicati alla partecipazione come utente ad un ‘Seminario di Metodo Bates’ aperto al pubblico
1 Weekend dedicato alla conduzione in co-docenza con i propri colleghi di studio di un ‘Seminario di Metodo Bates’
Pratica personale supervisionata su propri clienti
Preparazione e discussione della tesina

PROGRAMMA DELLA FORMAZIONE

1° SEMINARIO – ESSERE PER VEDERE
Weekend 13/14 Febbraio – Amalia Gorni

  • Il Metodo Bates e motivazioni personali.
  • Il Metodo Bates come stile di vita.
  • Coscienza del QUI ED ORA.
  • Percezione e livelli di percezione.
  • ESPERIENZIALE/Tecniche di Percezione Visiva in movimento.
  • ESPERIENZIALE/Tecniche in coppia di Percezione del movimento degli occhi.
  • Delineare i contorni: il movimento degli occhi teoria e pratica.
  • Rilassamento Dinamico: approfondimento conoscitivo dello stato del rilassamento.
  • ESPERIENZIALE/Tecniche di esperienza sensoriale ed emotiva – L’ Animale che c’è in me. Disegnare e percepire.
  • Il Processo Visivo: introduzione
  • ESPERIENZIALE/Tecniche di immaginazione visiva ad occhi chiusi
  • Gestione dello Stress
  • ESPERIENZIALE/Palming e Movimento dei muscoli oculari

2° SEMINARIO – L’ORGANO VISIVO/L’OCCHIO
Weekend 12/13 Marzo
Sabato/Dott. Mario Cigada

  • Anatomia e fisiologia
  • Il movimento degli occhi e la riduzione della percezione visiva.
  • Le lenti ottiche.

Domenica/Amalia Gorni

  • L’uso corretto di eventuali strumenti visivi ausiliari.
  • ESPERIENZIALE/La respirazione danzata.
  • ESPERIENZIALE/Il non pensare per ‘sentire il vedere’.
  • Le oscillazioni (Margareth Corbett)
  • Libertà e controllo nel terzo chakra
  • Il sentimento corrispondente alla vista: IL GIUDIZIO
  • DELUSIONE e sguardo di sufficienza.
  • INSICUREZZA e sguardo implorante.
  • ESPERIENZIALE/Colorare il mandala: l’Urgenza.
  • ESPERIENZIALE/Affermazioni positive per il vedere.
  • ESPERIENZIALE/Pratica dello yoga degli occhi con la meditazione Mandala
  • ESPERIENZIALE/Delineare i contorni cercando le differenze.

3° SEMINARIO – VISTA & POSTURA
Weekend 23/24 Aprile
Sabato/Dott. Mario Cigada

  • Relazione fra sistema visivo e posturale
  • Fisiologia e Anatomia del Sistema Posturale
  • Strumenti di indagine della Postura
  • Evidenza teoriche e sperimentali delle relazioni tra Sistema Visivo e Sistema Posturale
  • Principi di trattamento.

Domenica/Amalia Gorni

  • ESPERIENZIALE
  • ESPERIENZIALE
  • ESPERIENZIALE
  • ESPERIENZIALE

4° SEMINARIO – LE DISFUNZIONI DELL’ORGANO VISIVO
Weekend 28/29 Maggio
Sabato/Dott. Mario Cigada

  • Patologia
  • L’approccio del Visual Trainer con un cliente che presenta patologie e la gestione del caso a seconda delle diverse patologie.
  • La Chirurgia Refrattiva.

Domenica/Amalia Gorni

  • Cosa influenza la visione:
    1. NOI STESSI
      • Stato fisico (benessere o malattia)
      • Stato emotivo (sentimenti)
      • Stato mentale (pensieri)
    2. IL MONDO
      • Stile di vita (alimentazione, sonno, vizi, atteggiamenti).
      • Persone (famiglia, lavoro, società).
      • Luoghi (la stanza, la casa, la città, il Paese)
  • Gli squilibri emotivi e le conseguenze sull’apparato visivo:
    1. Le emozioni.
    2. Risposte sensoriali alle emozioni.
    3. Risposte emotive alle percezioni sensoriali.
    4. La personalità di sopravvivenza e i vari livelli di adattamento della personalità.
    5. La partecipazione e la condivisione: vedere ed essere visti.
  • ESPERIENZIALE/Il non giudizio.
  • Il Circolo vizioso dello Sforzo: come uscirne.
  • Le sfere di influenza più accessibili su cui si esercita potere.
  • Si è capaci di Vedere se ci si VEDE-RE della propria vita: il Reggente.
    1. Paure e insicurezze/MIOPIA.
    2. Focalizzazione su di sé/ASTIGMATISMO.
    3. Mancanza e rabbia/IPERMETROPIA.
    4. Rinnovare gli obiettivi, aggiornare le motivazioni/PRESBIOPIA.
  • Difetti visivi e potenziale da sfruttare.
  • ESPERIENZIALE/Esercizi di visualizzazione creativa.

5° SEMINARIO – LA LIBERAZIONE DEL SISTEMA VISIVO
Weekend 18/19 giugno – Amalia Gorni

  • Livelli più profondi di visione.
  • Coltivare e tenere viva la propria creatività.
  • Curare le relazioni.
  • Prendere iniziative.
  • Pre-vedere e vivere pienamente nel presente.
  • ESPERIENZIALE/Respiro consapevole.
  • Alimentazione ed igiene del corpo.
  • La luce che nutre e cura il sistema corpo-psiche-anima.
  • Il valore dei colori.
  • Gli altri organi di senso per riequilibrare sensazioni ed emozioni.
  • ESPERIENZIALE/Lo stimolo della biodanza.

6° SEMINARIO – USCIRE DALLA VISIONE DUALE
Weekend 16/17 luglio – Amalia Gorni

  • Perché è meglio vedere bene in modo naturale.
  • Occhi diversi.
  • Immagine Unica Interiore: la fusione delle immagini dei due occhi.
  • ARMONIA PERCETTIVA – Direttori d’Orchestra e Concerti: come armonizzare tra loro le immagini con gli altri sensi a tutti i livelli corporei (fisico/mentale/emotivo/eterico).
  • ESPERIENZIALE/SIGHT & INSIGHT – Il terzo occhio, settimo chakra.
  • Esperienze personali e testimonianze di recupero della capacità visiva.
  • ESPERIENZIALE/Esercizi di Palestra Bates.
  • CONCLUSIONE
    1. Revisione di gruppo delle tecniche apprese.
    2. Confronti e domande.
    3. Test di autoverifica individuale.

PROGRAMMA DEL TIROCINIO
La Formazione Professionale è seguita da un Tirocinio facoltativo, al termine del quale e al superamento dei test di verifica, si ottiene la Certificazione di Visual Trainer in Metodo Bates.
A scelta del corsista, il Tirocinio può avviarsi già alla conclusione dal 3° Seminario/Weekend ed è costituito da:

  • partecipazione quale utente ad un seminario di Metodo Bates,
  • prova di conduzione di un Seminario di gruppo di Metodo Bates allestito appositamente,
  • pratica presso propri clienti delle tecniche apprese, con la supervisione di Amalia Gorni che seguirà le sedute in compresenza.
  • tesi finale e valutazione.

PARTECIPAZIONE AD UN SEMINARIO DI METODO BATES
La Certificazione quale Visual Trainer in Metodo Bates richiede la partecipazione ad almeno un Seminario di Metodo Bates condotto da Amalia Gorni (da calendario di Topos) della durata di due Sabati. Vengono ritenute valide anche partecipazioni a seminari in tempi precedenti alla Formazione.
La partecipazione ad un Seminario di Metodo Bates è compreso nel prezzo del Tirocinio. Eventuali ripartecipazioni successive saranno a pagamento.

CONDUZIONE DI UN SEMINARIO DI METODO BATES
Ai tirocinanti viene richiesto di condurre parte di un Seminario di gruppo di Metodo Bates che sarà aperto ad amici, corsisti e propri clienti. Il Seminario del Tirocinio si svolgerà il 10/11 Settembre 2016 e a cui è richiesta la partecipazione quale uditore attivo anche dei corsisti che non intendono certificarsi.
A seconda del numero dei tirocinanti, verrà concordato con la docente un programma di conduzione del seminario, che sarà suddiviso in parti ed assegnate. Ai Tirocinanti verrà chiesto di preparare la parte di seminario assegnata che condurranno condurranno dando prova di gestione del gruppo e di docenza.
La conduzione della parte di Seminario di Metodo Bates, sarà oggetto di valutazione.

PRATICA SUPERVISIONATA & TUTORING
Al tirocinante è chiesto di svolgere un periodo di pratica presso almeno 2 propri clienti o conoscenti (la cui scelta è affidata al candidato), parte del quale sarà svolto tramite sedute in compresenza con la Tutor.
Viene consigliata la pratica presso clienti con disfunzioni visive diversificate: ad esempio ipermetropia, miopia, astigmatismo o altre problematiche da valutare eventualmente con la Tutor.
Per ognuno dei casi prescelti, il tirocinante stabilirà un protocollo di intervento che verrà discusso al suo avvio con la Tutor. Al tirocinante verrà chiesto di dar prova di accompagnare effettivamente i clienti con difetti visivi verso l’abbandono della necessità di lenti ottiche, avviando concretamente il processo di rieducazione visiva.
Ogni tirocinante ha a disposizione, comprese nel prezzo del Tirocinio, 6 sedute in compresenza di un’ora con propri clienti, 3 ore di Tutoring individuale via Skype (o via telefono).
Le sedute in compresenza della Tutor si terranno a Topos in giorni infrasettimanali ed in orari concordati con Amalia Gorni.
Oltre alla supervisione in occasione delle sedute in compresenza, il tirocinante potrà contare su un Tutoring individuale con Amalia Gorni, da svolgersi via Skype (o via telefono) Le sessioni di Tutoring saranno concordate tramite appuntamento e avranno la durata di mezz’ora o di un’ora ciascuna, e saranno gratis fino all’utilizzo di 3 ore totali.
Eventuali ulteriori sedute in compresenza e/o sessioni di Tutoring via Skype (o via telefono) saranno ottenibili, tramite accordi, al prezzo di Euro 40,00 + IVA all’ora.

TESI E TERMINE DI PRESENTAZIONE
Al termine della pratica supervisionata al Tirocinante sarà richiesto di presentare una tesina con oggetto i due (minimo) casi trattati, che discuterà con Amalia Gorni.
Il termine di presentazione della tesina sarà a discrezione del Tirocinante, ma non potrà in nessun caso essere oltre il 31 Gennaio 2017.
Superato tale termine, i punteggi ottenuti decadranno.

VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE
Seguirà la valutazione del candidato e la Certificazione in centesimi.
Costituiscono punteggio:

  • La partecipazione alla Formazione. Da 0 a 30 Punti
  • La partecipazione ad un Seminario di Metodo Bates in due Sabati (anche precedente). Da 0 a 10 Punti
  • La conduzione di parte del Seminario di Training di gruppo. Da 0 a 10 Punti
  • La pratica con supervisione presso due propri casi. Da 0 a 25 Punti
  • La tesina finale. Da 0 a 25 Punti

Nel caso in cui il punteggio della valutazione ottenuta non risulti sufficiente, sarà possibile ripetere fino a due volte il tirocinio a metà prezzo.

Amalia Gorni

Docente Rieducazione Visiva

Docente Rieducazione Visiva

AMALIA GORNI
Amalia Gorni è Naturopata-Heilpraktiker dal 1993, anno in cui si è diplomata presso la Libera Università di Naturopatia Applicata, diretta dal Dottor Rudi Lanza.
Dal 2002 al 2009 come associata dell’AIEV (Associazione Nazionale Educatori Visivi) ha partecipato assiduamente ai Convegni Annuali traendo beneficio dal confronto con altri Visual Trainer Italiani e Stranieri con i quali ha frequentato numerosi Seminari di approfondimento esperienziali e Corsi.
Dal 2003 al 2011 ha frequentato diversi seminari di formazione in Discipline Olistiche (Terapia Verbale e Fiori di Bach) guidati dalla Dott. Gabriella Mereu, anche affiancandola nella sua attività durante alcuni brevi periodi.
Esperta in Riflessologia plantare e Tecnica Metamorfica, ha insegnato queste discipline presso l’Associazione Metamorfica Italiana con sede a Monza.
Insegna da molti anni e in tutta Italia il Metodo Bates, integrato dalla sua personale ed articolata esperienza, sia in sedute individuali, sia in seminari di gruppo.
Autrice di numerosi articoli su diverse testate specializzate in Naturopatia e benessere, ha pubblicato nel 2011, presso edizioni L’Età dell’Acquario il testo Vedere bene senza occhiali, con la prefazione di Gabriella Mereu.
E’ Direttrice Didattica di Durga, per la quale conduce il Corso di Formazione in Rieducazione Visiva insieme Mario Cigada e la Deontologia nell’ambito dell’esame di Accreditamento finale SIAF.
E’ Operatrice Trainer SIAF n° PI420T-CO.

Mario Cigada

Docente Rieducazione Visiva

Docente Medico/Visione & Postura

MARIO CIGADA
Mario Cigada è Medico oculista e Psicoterapeuta, vive e lavora a Milano.
Docente presso la Scuola Europea di Psicoterapia Ipnotica dell’AMISI e presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, al corso di laurea in Ortottica-Assistente in Oftalmologia.
Professionista eclettico, il Dott. Cigada nel corso della sua carriera ha contattato, studiato ed abbracciato discipline e tecniche diverse che gli hanno permesso di ottenere una visione olistica del sistema visivo in relazione al sistema persona. L’osteopatia, le Arti Marziali giapponesi, lo Shiatsu, la Kinesiologia, l’Agopuntura, il metodo Mézières-Bertelè di Laura Bertelè e persino la programmazione software hanno interagito con la Medicina, l’Oftalmologia, l’Ortottica, la Psicoterapia Ipnotica, la Psicologia e la Fisiatria attraverso l’importante scambio con professionisti e amici spingendolo ad approfondire i legami che intercorrono tra il sistema visivo ed altri importanti sistemi come, per esempio la mente e la postura.
Questi scambi hanno spinto Mario ad occuparsi di come gli occhi siano influenzati e a loro volta influenzino la situazione emotiva, l’occlusione dentale, l’equilibrio, la postura…
Mario Cigada insegna che, quando si rileva che la visione sta ostacolando il buon funzionamento del sistema posturale, diventa ovvio proporre al paziente di lavorare sul suo sistema visivo.
A Durga conduce i Moduli di Anatomia, Fisiologia e Patologia dell’occhio, nonché di Postura e Vista all’interno della Scuola in Rieducazione Visiva di Amalia Gorni.

PREZZO FORMAZIONE PROFESSIONALE + TIROCINIO E CERTIFICAZIONE

 

Quota di partecipazione alla Formazione Professionale + Tirocinio e Certificazione
Euro 1.950,00/6 rate

Quota di partecipazione alla Formazione Professionale+ Tirocinio e Certificazione, scontata per rata unica
Euro 1.900,00/unica rata entro il 31/01/16

 

PREZZO SOLO FORMAZIONE PROFESSIONALE

 

Quota di partecipazione alla Formazione Professionale
Euro 1.550,00/4 rate

Quota di partecipazione alla Formazione Professionale, scontata per rata unica
Euro 1.390,00/unica rata entro il 31/01/16

 

PREZZO SOLO TIROCINIO E CERTIFICAZIONE

 

Quota di partecipazione al Tirocinio e Certificazione
Euro 770,00/3 rate

Quota di partecipazione al Tirocinio e Certificazione, scontata per rata unica
Euro 690,00/unica rata entro il 01/09/16

 

ATTESTATI E RICONOSCIMENTI
Al termine della Formazione verrà rilasciato l’Attestato di Partecipazione alla Formazione Professionale in Operatore di Rieducazione Visiva, Visual Trainer in Metodo Bates, rilasciato da Durga.

Al termine del Tirocinio, con valutazione pari o superiore a 65/100, verrà rilasciato Certificato di Abilitazione Professionale quale Operatore di Rieducazione Visiva, Visual Trainer in Metodo Bates rilasciato da Durga.
Il corso rilascia 50 ECP. Durga è Centro di Formazione SIAF n° SC-69/11

Durga ha scelto di accreditarsi A.Co.I. Associazione Coaching Italia,
il circuito per l’accreditamento di Coach Professionisti più importante e qualificante in Italia.

AMMISSIONE
L’ammissione avviene previo colloquio e risposta a breve questionario.
E’ necessaria l’adesione all’Associazione Culturale Oasi, gratuita ma obbligatoria da fare online QUI

PREREQUISITI
Maggior età e Diploma di Scuola Secondaria di Primo Grado.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE ESENTE IVA / FATTURA CON IVA
La quota di partecipazione va intesa come contributo associativo a fronte di Ricevuta esente IVA; chi avesse necessità di Fattura, può averla, considerando che alla quota andrà aggiunta l’IVA del 22%.

LEZIONI PERSE
La Formazione prevede un massimo di assenza pari a circa il 5% (24 ore totali), assenze superiori devono essere recuperate a pagamento secondo modalità da concordare col singolo docente. Solo nel caso del Modulo di Psicogenealogia di Maura Saita Ravizza vanno recuperate tutte le assenze, per cui rimandiamo alla pagina del Modulo.

ISCRIZIONI
Per iscriversi al corso è necessario saldare l’intera quota dovuta.

Il pagamento della quota di partecipazione va effettuato all’iscrizione, tassativamente entro le date indicate, a mezzo:

  • bonifico bancario sul conto corrente presso Unicredit intestato all’Associazione Culturale OASI IBAN IT 46 Y 02008 30414 000003027343 (ATTENZIONE: bonifici con beneficiario Durga o Topos o altro saranno respinti dalla banca),

  • di persona a TOPOS in Via Pinelli 23, Torino, dal lunedì al venerdì dalle 17,00 alle 19,00, oppure in altri momenti su appuntamento al 335/7513020, tramite pagamento:

✓ in contanti,
✓ POS (solo Bancomat, no carte di credito),
✓ assegno bancario.

Le iscrizioni si chiudono all’eventuale raggiungimento del numero limite di partecipanti. Il posto sarà tenuto occupato solo in presenza del saldo.

ABBIGLIAMENTO
Non è richiesto un abbigliamento particolare.

INFORMAZIONI PRATICHE/CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE
L’attività di formazione di Durga è erogata dall’Associazione Culturale Oasi che organizza attività didattiche rivolte agli associati: frequentare la Formazione Professionale di DURGA prevede necessariamente l’adesione all’Associazione Culturale Oasi. L’iscrizione e il tesseramento sono gratuiti.
La tessera di adesione è gratuita, senza scadenza ed include una copertura assicurativa per danni di Responsabilità Civile causati ai soci da negligenze della struttura o del personale (ma non per infortuni generici).
Il corso sarà avviato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. Numero minimo di iscritti per l’avvio del corso: 7. Numero massimo di partecipanti: 20.
N.B. La quota di partecipazione versata non potrà essere restituita nemmeno parzialmente e per nessun motivo.
Solo in caso di gravi e documentati motivi di salute che obblighino l’iscritto all’interruzione del corso, sarà possibile riaccedere al corso successivamente, senza oneri e nella misura di quanto non usufruito.
In caso di eventuale non attivazione del corso, la quota versata sarà restituita per intero.
Con l’iscrizione al corso e l’adesione all’Associazione Culturale Oasi, si accettano implicitamente tutte le regole qui elencate.