Comunicazione Nonviolenta

SUPERARE I CONFLITTI CON LA PACE

La CNV per affrontare e risolvere i conflitti in modo pacifico e soddisfacente per tutti, trasformandoli in connessione.

CHE COS’É LA COMUNICAZIONE NON VIOLENTA?

  • Un linguaggio di sentimenti ed emozioni
  • Uno strumento potente per relazionarsi in maniera autentica con se stessi e con gli altri
  • Una filosofia di vita che ci permette di vedere con altri occhi la nostra realtà.

La CNV è un’abilità di linguaggio che rafforza la capacità di rimanere umani anche in condizioni difficili, guidandoci a considerare il modo in cui pensiamo noi stessi ed ascoltiamo gli altri.
Diventare abili con la CNV permette di passare da reazioni automatiche a risposte coscienti, basandoci sulla consapevolezza di ciò che osserviamo, sentiamo e vogliamo.
Si tratta di uno strumento che permette di esprimere se stessi con onestà e chiarezza e prestare attenzione rispettosa ed empatica agli altri.

Applicare la CNV nella gestione dei conflitti è fondamentale, è solo attraverso l’ascolto empatico che si può raggiungere rispetto e benessere nella soddisfazione dei bisogni di tutti.

La CNV non ci rende docili o arrendevoli, anzi ci guida alla chiarezza di ciò che proviamo e desideriamo, adottando un atteggiamento positivo e rispettoso verso gli altri.
Non obbliga ad eliminare ogni giudizio, insegna invece a separare le nostre osservazioni dalle nostre valutazioni.
Scoraggia le generalizzazioni, le etichette, i pregiudizi che fanno parte di un linguaggio statico in una realtà che è in continuo mutamento.

DOVE SI APPLICA?

  • Nelle relazioni personali
  • A scuola
  • In famiglia
  • Nell’ambiente lavorativo
  • Nelle organizzazioni ed istituzioni
  • Nel counseling, nel coaching e in generale nelle Professioni nell’ambito dell’Aiuto
  • Nella terapia e nella consulenza
  • Nelle relazioni diplomatiche e commerciali
  • Nei diverbi e conflitti.
    Nel mondo la CNV è utilizzata per mediare dispute e conflitti ad ogni livello.

Ideatore della Comunicazione Nonviolenta (CNV) è Marshall B. Rosenberg, Dottore in psicologia clinica, allievo e assistente di Carl Rogers, direttore dei Servizi Educativi del The Center for Nonviolent Communication, un’organizzazione internazionale che offre seminari di comunicazione in tutto il mondo.

Marshall Rosenberg

Rosenberg amava dire che “abbiamo tutti un problema di linguaggio” perché tutti siamo stati abituati fin da piccoli ad usare un linguaggio analitico che ci allontana dai bisogni e dalla connessione interiore con ciò che vogliamo.

Il modello della CNV si basa sull’esprimere autenticamente i propri bisogni e le proprie richieste in una data situazione e ascoltare i bisogni e le richieste degli altri.
L’obiettivo è di creare un’intesa e di ottenere sostegno per un processo di comunicazione reciproco.

Potenziare il lavoro delle figure professionali della relazione e dell’aiuto, per Coach, Counselors, Manager, Mediatori, Risorse Umane…

f

IL PRIMO WEEKEND È PER TUTTI

L’AULA

Oltre alla parte dedicata alla teoria con esercitazioni, ogni giornata di lezione conterrà una parte dedicata alla “comunità di pratica” come previsto nella metodologia e con le regole e i principi della CNV.
La comunità di pratica è uno strumento importante per l’apprendimento e la divulgazione della CNV e diffuso in tutto il mondo, un’esperienza dal grande valore formativo che si svolge in gruppo dietro la supervisione e il supporto del formatore.
A differenza di altri gruppi dove è comune trattenere o ignorare le tensioni e i dissensi, la comunità di pratica è invece la palestra per allenarsi a gestire i conflitti e le divergenze che realmente accadono.
Iniziando con le esercitazioni, si passerà gradualmente a vivere il modello nelle situazioni reali man mano che le abilità acquisite aumenteranno, prima all’interno del gruppo poi all’esterno e nella realtà di tutti i giorni, allo scopo di rafforzare le proprie abilità empatiche, riconoscere i propri limiti per superarli in un percorso di crescita e di confronto con gli altri.

LA SUPERVISIONE

Alla formazione in aula si affianca in modo facoltativo la pratica supervisionata, da stabilirsi su appuntamento in momenti adatti a tutti, con propri clienti/coachee e sotto la supervisione delle docenti Daniela Forzanti e Carla Malinverni.
La supervisione non è obbligatoria e allo stesso tempo è, secondo noi, lo strumento fondamentale per assicurarsi le competenze professionali effettive per l’impiego professionale della CNV all’interno delle proprie sessioni di Coach, Counselor e in generale per chi opera nella Relazione d’Aiuto.

LO SCOPO DELLA CNV

Mettersi in relazione empatica con se stessi e con gli altri, servendo la vita con lo scopo di essere felici.
Consente di percepire noi stessi e gli altri in una luce nuova, superando l’atteggiamento di difesa e di diffidenza che abbiamo costruito nel tempo e facilitando l’ascolto e la connessione agli altri con il cuore. Ci porta a spostare la nostra attenzione ad un piano diverso, più profondo, dove è più probabile che otterremo ciò che stiamo cercando.
Il corso di CNV serve a:

  • accendere la consapevolezza sulle proprie modalità e responsabilità di comunicazione
  • acquisire nuove abitudini nel parlare e nel pensare, utilizzando un linguaggio di sentimenti e bisogni, per creare benessere in noi e con gli altri
  • creare connessione profonda con se stessi, conoscere e gestire le proprie emozioni per migliore la qualità della vita
  • relazionarsi agli altri con autenticità creando relazioni empatiche, trasformando i rapporti sia privati che professionali in occasioni per semplificarsi e arricchirsi la vita
  • affrontare e risolvere i conflitti in modo pacifico e soddisfacente per tutti, trasformandoli in connessione
  • potenziare il proprio lavoro professionale con lo strumento della CNV
  • acquisire consapevolezza del valore sociale e rivoluzionario della CNV nel promuovere maggiore empatia nel mondo: “Diventiamo noi stessi il cambiamento che vorremmo vedere nel mondo” Gandhi

A chi serve:

  • a chi vuole acquisire consapevolezza del proprio modo di comunicare
  • a chi vuole imparare ad utilizzare uno strumento per arricchire la propria vita con relazioni autentiche
  • a chi vuole affrontare i conflitti trasformandoli in occasioni e risorse, apprendendo il valore dei diversi punti di vista
  • ai Professionisti che lavorano a servizio delle persone e nella mediazione
  • a tutti coloro che vogliono migliorare la loro qualità della vita.

Obiettivo del corso:

  • conoscere ed utilizzare nella vita di tutti i giorni la Comunicazione Nonviolenta
  • offrire strumenti e modalità pratiche per apportare nuovi abitudini nel parlare e nel pensare
  • acquisire consapevolezza dei propri sentimenti e bisogni
  • praticare il linguaggio giraffa (linguaggio in CNV) con se stessi e con gli altri
  • saper utilizzare il processo della CNV nei conflitti interni ed esterni, per creare armonia con noi stessi e con gli altri.

METODOLOGIA

Un sapere: conoscenze teoriche con il supporto di slide, filmati, schede, dispensa.
Un saper fare: conoscenze pratiche con esercitazioni, giochi di ruolo e simulazioni.
Un saper essere: atteggiamenti e comportamenti con l’esperienza di “comunità di pratica”.

1° WEEKEND/Per tutti
La consapevolezza. Linguaggio sciacallo e linguaggio giraffa. Le basi della Comunicazione Nonviolenta.

  • La comunicazione che aliena dalla vita:
    – Giudizi moralistici
    – Etichette
    – Colpe
    – Paragoni
    – Insulti
    – Giusto/sbagliato
    – Torto/ ragione
    – Pretese.
  • Come comunico: consapevolezza sul proprio stile di comunicazione.
  • Le basi della CNV: concetti, scopo e processo; comunicare con il cuore.

2° WEEKEND
Il processo: osservazione, sentimenti, bisogni, richieste.

  • Osservazioni separate dalle interpretazioni/valutazioni
    Linguaggio di processo e linguaggio statico
    Le parole che creano barriere
  • Sentimenti e non sentimenti
    Costruire un vocabolo di sentimenti
    Distinguere i sentimenti dai non sentimenti
    Esprimere le proprie emozioni
  • Bisogni universali
    Riconoscere ed esprimere i propri bisogni
    Prendersi la responsabilità di ciò che si prova
    Quattro possibilità di ricevere i messaggi negativi
    Il processo della responsabilità emotiva: la schiavitù emotiva, la scontrosità, la liberazione
  • Richieste
    Saper formulare una richiesta per arricchire la vita
    Dichiarare quello che si vuole
    Chiarezza e fattibilità
    Richieste senza pretese

3° WEEKEND
L’empatia a se stessi e l’empatia all’altro

  • Esprimere con onestà e ricevere con empatia
  • Riconoscere i bisogni/valori soddisfatti o non soddisfatti dietro i nostri sentimenti.
  • La vulnerabilità che diventa forza
  • Ascolto empatico
  • Parafrasare
  • Il silenzio.

4° WEEKEND
Mediare il conflitto con se stessi e con gli altri

  • Il dialogo interiore: come trattiamo noi stessi?
  • Tradurre i giudizi in bisogni non soddisfatti
  • Perdonarci e celebrare la perdita
  • Il senso di colpa, devo o scelgo.
  • Esprimere e gestire la rabbia
  • Stimolo e causa
  • Riconoscere l’umanità nell’altro/l’immagine del nemico
  • Praticare la CNV nella Mediazione dei conflitti sia interni che esterni
  • Creare benessere concentrandoci su ciò che vogliamo fare

Visione d’insieme del modello CNV.
Riflessioni e progetti individuali, cosa celebro e cosa avrei voluto ci fosse stato.

SUPERVISIONE CNV
Sarà condotta da Daniela Forzanti e si svolgerà su appuntamento in occasione di una seduta dell’allievo con una coppia di clienti in cui si adotterà esclusivamente lo strumento della Comunicazione Nonviolenta.
SUPERVISIONE MIX
Sarà condotta da Daniela Forzanti e da Carla Malinverni e si svolgerà su appuntamento in occasione di una seduta dell’allievo con una coppia di clienti in cui si adotterà la Comunicazione Nonviolenta in abbinamento ad altre tecniche che l’allievo eventualmente già padroneggia (coaching, counseling, astrocoaching, ecc, ecc).
MANUALISTICA
Il corso comprende la Dispensa redatta da Durga.

Daniela Forzanti

Docente

Formazione in Comunicazione Nonviolenta

Daniela Forzanti

Le persone con le loro emozioni, il loro mondo interiore e la loro voglia di felicità sono da sempre al centro dell’interesse di Daniela Forzanti che approda alla Comunicazione Nonviolenta dopo varie esperienze.
Da sempre a contatto con l’umanità, Daniela lavora per anni nella selezione e nella formazione del personale, è formatrice in aula di comunicazione efficace e passando attraverso il coaching approda alla CNV, un metodo che sente suo da subito e che le permette di essere di supporto alle persone per raggiungere la propria armonia.

La passione per la Comunicazione Nonviolenta dura da anni: formatasi attraverso lo studio nelle comunità di pratica, utilizza la CNV nel proprio lavoro di Coach con le coppie in difficoltà, considerando questo strumento molto efficace per creare consapevolezza nel modo di comunicare. Daniela afferma che si può arrivare alla comprensione che se uno ha ragione l’altro non ha per forza torto e da questo si arriva a capire le ragioni dell’altro e i suoi bisogni: in questo modo il punto di incontro diventa il nuovo punto di partenza per arricchirsi la vita.

Master Formazione Formatori con la Max Formisano Training
Master Pratictioner of Neuro-Linguistic Programming con Canale Formazione.
Master Life Coaching presso la Yucan Coaching Academy.
Corporate Coaching con la Scuola Italiana di Life e Corporate Coaching di Luca Stanchieri
Seminario”Il Coaching Umanistico per adolescenti e genitori” con la Scuola Italiana di Life e Corporate Coaching di Luca Stanchieri.
Socio AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti) dal 2013
Nel 2015 ideatrice insieme ad un collega di “Punto Coppia” un progetto di coaching dedicato alle coppie in difficoltà

Quota di partecipazione al
1° WEEKEND

Euro 220,00 (Euro 180,00 + IVA)

Quota di partecipazione al
2°/3°/4° WEEKEND

Euro 600,00 (Euro 490,00 + IVA)
in due rate da 300,00 Euro
• 1° rata entro il 13/4/19
• 2° rata entro l’11/5/19

Quota di partecipazione alla
FORMAZIONE COMPLETA
(4 Weekend)
Euro 720,00 (Euro 591,00 + IVA)
in 4 rate rate da 180,00 Euro

SUPERVISIONE CNV/Daniela Forzanti
1 ora Euro 60 Euro
Pacchetto 4 ore Euro 200,00
SUPERVISIONE MIX/Daniela Forzanti + Carla Malinverni
1 ora 120,00
Pacchetto 4 ore Euro 400,00

AMMISSIONE
Il corso è aperto a tutti.

PREREQUISITI
Non vi sono prerequisiti.
Il 1° Weekend è particolarmente indicato anche ad un pubblico generico, che vuole avvicinarsi alla CNV. Gli altri 3° Weekend hanno carattere maggiormente professionale.

ISCRIZIONI
Per iscriversi al corso è necessario versare l’intera quota dovuta entro le date indicate, a mezzo bonifico bancario sul conto corrente presso Fineco Bank

IBAN  IT84S0301503200000003602343

intestato a Durga Formazione di Valeria Bellesia
o di persona a TOPOS in Via Pinelli 23, Torino su appuntamento al 335/7513020, in contanti o assegno bancario.

LEZIONI PERSE/ASSENZA
La presenza a tutto il corso è condizione importante e necessaria per la corretta fruizione del contenuto.
In caso di assenza il corsista ha diritto in via di cortesia a riaccedere gratuitamente alla/e lezione persa/e in occasione di un edizione successiva del corso.
Nel caso in cui non vengano più erogate edizioni successive del corso, o ne vengano cambiati parzialmente i contenuti o lo schema, il corsista non ha nulla da pretendere da Durga.

ABBIGLIAMENTO
Non è richiesto un abbigliamento particolare.

INFORMAZIONI PRATICHE/CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE
Non è richiesto materiale particolare se non quello consueto per prendere appunti.
Le registrazioni audio sono ammesse.
Non è richiesto un abbigliamento particolare.
Le pause pranzo del corso nel weekend durano circa un’ora e sono autogestite: è anche possibile portare del cibo da casa e consumarlo in aula.
Le iscrizioni si chiudono all’eventuale raggiungimento del numero limite di partecipanti.
Il posto sarà tenuto occupato solo in presenza del saldo.
Il corso sarà avviato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.
N° Minimo dei partecipanti 7, numero massimo 30.
N.B. La quota di partecipazione versata non potrà essere restituita nemmeno parzialmente e per nessun motivo.
Solo in caso di gravi e documentati motivi di salute che obblighino l’iscritto all’interruzione del corso, sarà possibile riaccedere al corso successivamente, senza oneri e nella misura di quanto non usufruito.
In alternativa, in caso di impossibilità di partecipazione, può essere comunicato il nominativo di una persona interessata a frequentare al proprio posto, purché la comunicazione avvenga prima dell’inizio del corso.
In caso di eventuale non attivazione del corso, la quota versata sarà restituita per intero.
I contenuti e il calendario possono subire variazioni per cause impreviste. In questo caso sarà nostra premura avvisare tempestivamente i partecipanti.
Con l’iscrizione al corso, si accettano implicitamente tutte le regole qui elencate.